Privacy Policy
 

COME SCEGLIERE LA LOCATION PER IL TUO MATRIMONIO

COME SCEGLIERE LA LOCATION PER IL TUO MATRIMONIO

In molte mi hanno scritto chiedendo consigli sulla scelta della location:

  1.  Cosa chiedere al locator?
  2. Quali aspetti bisogna considerare?
  3. Quali sono gli errori da evitare e le criticità da scoprire?

Ho pensato di scrivere questo articolo per aiutarti a trovare le risposte e per svelarti alcuni segreti per scegliere la location perfetta.

La scelta della location non può essere fatta sulla base di uno stato emozionale.
La cosa che ti colpirà nel visitare le diverse strutture sarà sicuramente la parte estetica, magari un giradino o una piscina, gli arredi o il panorama.
Elementi sicuramente importantissimi, ma sicuramente non determinanti per il successo di un matrimonio.
Ti dico questo perchè ci sono aspetti più importanti da valutare, che consentiranno che tutto sia perfetto e che i tuoi invitati apprezzeranno particolarmente.

Iniziamo a valutarne alcuni:
- IL NUMERO DI INVITATI
se il tuo matrimonio prevede molti invitati dovrai prestare attenzione a che gli spazi della location siano sufficienti ad accogliere tutti
Allo stesso modo, se prevedi qualcosa di più intimo è inutile valutare una struttura eccessivamente grande. Sarebbe dispersiva, meno accogliente e perderebbe il suo fascino


- LA DISTANZA DAL LUOGO DEL RITO
Se prevedi di celebrare il rito civile direttamente in location poco male: i tuoi invitati non avranno difficoltà negli spostamenti.
Valuta sempre, però, che l'area preposta sia adeguata ad accogliere tutti e che ci siano sufficienti sedute perchè gli invitati siano a proprio agio.
In caso di rito religioso e, quindi, celebrazione in Chiesa, cerca sempre di optare per una soluzione piuttosto vicina:
non puoi costringere gli ospiti a lunghi tragitti in macchina, magari con una temperatura elevata e conseguente ed inevitabile insofferenza!

Altro elemento da valutare sono gli invitati che provengono da altre città: metti a loro disposizione tutto il necessario per sentirsi come a casa oltre che un' auto o un servizio transfer. In questo modo saranno sollevati e liberi di muoversi autonomamente.

Prevedi un pernotto nei pressi della location, così da non imporre loro lunghi tragitti da percorrere con la stanchezza di una intera giornata!

In questo modo ti assicurerai anche la loro presenza fino al termine dei festeggiamenti, senza che abbiano la preoccupazione di dover viaggiare.

Verca di visitare la location nello stesso periodo in cui ti sposerai, per vederla esattamente come sarà in quella stagione ed essere avvantaggiata nella scelta di allestimenti, colori, elementi di arredo ed utilizzo degli spazi.

Solo dopo aver tenuto conto di questi aspetti potrai procedere con il valutare tutto il resto, fermo restando la necessità di valutazioni tecniche a cui penserà la tua wedding planner!


COSA NON DIMENTICARE IL GIORNO DEL MATRIMONIO: IL WEDDING DAY KIT

COSA NON DIMENTICARE IL GIORNO DEL MATRIMONIO: IL WEDDING DAY KIT

Sai che non basterá scegliere l'outfit, l' acconciatura ed un trucco perfetto per andare ad un matrimonio?

Hai mai pensato che anche tu, insieme agli sposi, sarai spesso nel "mirino" del fotografo?

Già dopo il rito il tuo trucco inizierá ad avere necessità di un ritocco: tra caldo ed emozioni é inevitabile che ci siano i primi cedimenti!
Figuriamoci dopo ore al ristorante! 

Con le ore non basterà sistemare il trucco perché anche l'acconciatura avrà bisogno di un intervento e magari sentirai la necessità di rinfrescarti.


Ecco perché non basterá un po' di cipria e del rossetto per ovviare al tutto, soprattutto se il matrimonio si celebra in estate!

Non perderti con così poco!

Vuoi forse sfigurare nell'album del matrimonio, oltre che con gli altri invitati?

L' eleganza é un Must ad un matrimonio, e non dipende solo dagli allestimenti, dalla location e dagli sposi, ma anche dagli ospiti! 

Per essere al massimo in ogni momento della giornata ti basterá organizzarti con un pratico "KIT di sopravvivenza" (detto anche wedding day kit).

É il miglior modo per avere tutto il necessario a disposizione e sentirti a tuo agio.

Per aiutarti a non dimenticare nulla ho preparato per te la lista di ció che non potrá assolutamente mancare:

1. Ago filo e forbicine (se hai uno di quei piccoli kit da cucito ancora meglio)

2. Cerottini (stando in piedi a lungo, si sa, potresti avere qualche piccolo fastidio)

3. Calze di ricambio (per eventuali smagliature ma anche per sentirti più fresca)

4. Salviette rinfrescanti

5. Deodorante

6. Fialetta di profumo (puoi portare con te uno di quei campioni che regalano in profumeria o, in alternativa versare un po' del tuo profumo in uno di quei piccoli contenitori spray che si acquistano in profumeria.

7. Acqua termale spray, che potrai utilizzare anche sul trucco e ti permetterà di rigenerarlo e reidratare la pelle (ne puoi trovare anche in travel size), oltre che darti un gran sollievo in caso di gran caldo!

8. Cotton fioc per correggere eventuali sbavature di trucco

8. Salviette opacizzanti e cipria

9. Salviette struccanti, se vorrai rifare il trucco, per la sera

10. Specchietto e rossetto da riapplicare ogni tanto

11. Lacrime artificiali, non devono mai mancare!

12. Un cachet


Dovrai, naturalmente, pensare anche alla tua acconciatura: potresti aver necessità di sistemarla e, quindi, aver bisogno di

1. forcine per capelli o fermaglio

2. un piccolo pettine e lacca (travel size) nel caso in cui decidessi di sciogliere i capelli.

Inserirai tutto in un piccolo beauty che  potrai far conservare dalla reception del locale o in guardaroba (mai in macchina perchè sarebbe scomodo e perchè i prodotti lasciati al caldo si rovinano!).

Ricorda: ai matrimoni sono ammesse solo pochette e clutch, niente tracolle e niente shopper!

Non pensare, quindi, ad una borsa più capiente dove inserire il tuo beauty!

Con il tuo kit, ti sentirai a tuo agio e sarai perfetta fino alla fine dei festeggiamenti. 

Nessun imbarazzo, niente foto orrende ma, soprattutto una gran bella figura con tutti, sposi in primis!

E PER GLI UOMINI?

Dovrai ricordare anche a tuo marito o al tuo fidanzato (o magari aggiungere nel tuo kit) di portare qualche salvietta rinfrescante, un deodorante travel size, un pettine se necessario e, una fialetta di profumo. Non sarebbe male una camicia di ricambio, in caso di emergenza!

Se, poi, ticapitasse di notare qualche amica particolarmente bisognosa (che non ha letto questo articolo), chiedile di accompagnarti in toilette per incipriarti il naso e, con nonchalance, mettile a disposizione il tuo kit.

Gli sposi ti ringrazieranno!

CINQUE REGOLE FONDAMENTALI PER ESSERE PERFETTE DURANTE TUTTO IL MATRIMONIO

5 REGOLE FONDAMENTALI PER ESSERE PERFETTE IL GIORNO DEL MATRIMONIO

Ogni invitato dovrebbe porsi questa domanda :

cosa indossare per essere perfetto ad un matrimonio?

Perché in pochi ci pensano ma è importante prestare attenzione a quei dettagli che ti permetteranno di fare una splendida figura.

  1. Il colore o la fantasia ideale
  2. gli accessori più adatti
  3. il tipo di trucco

e, soprattutto

-gli errori da non commettere !      

Il punto di partenza per ogni scelta da fare è l'orario della cerimonia.

Una volta ricevuta la partecipazione avrai anche modo di scoprire lo stile della location, così da poter optare per una soluzione coerente con il luogo in cui si terrà il matrimonio

Qualora sapessi già che la cerimonia mattutina proseguirà ad oltranza (nel Sud Italia è cosa comune), ti consiglio di:

1. Evitare stampe con fiori troppo grandi ed optare per una tinta unita che ti consentirà di mantenere un maggior rigore ed avere un look più adeguato, anche dopo il calar del sole.

2. Scegliere abiti o gonne di lunghezza midi. Ricorda, comunque, che la gonna troppo corta non è adatta perchè affatto elegante!

3. Valutare l'opzione del pantalone palazzo o una tuta intera - "jumpsuit dress" -  di cui raramente si tiene conto ma che, se adatti alla tua silhouette, valorizzano tantissimo e sono molto chic! 

3. Pensare ad un cambio di calzature: decolletè di giorno (mai e poi mai scarpe basse, plateau o zeppe!) e sandali gioiello abbinati ad una clutch per la sera.

4. Impreziosire il tuo look con dei gioielli (su tinta unita e senza eccedere, mi raccomando!!) che daranno la luce adatta al momento

5. Accentuare il trucco: la sera potrai osare di più!

Si tratta di piccole accortezze che ti permetteranno di essere sempre al massimo dello stile.

Nel caso avessi altri dubbi puoi trovare altri consigli nell'articolo che segue.

Clicca sul link 

http://www.veronicacostanzoweddingplanner.com/blog/dress-code-ecco-cosa-c%C3%A8-da-sapere

troverai i DO e i DON'T sul dress code !



COME INTESTARE LE PARTECIPAZIONI DI NOZZE?

LE 6 FORMULE PER SCRIVERE CORRETTAMENTE LE PARTECIPAZIONI DI NOZZE

La partecipazione è il biglietto da visita del tuo matrimonio. 
Annuncia le imminenti nozze e si distingue dall'invito al ricevimento. 
Chi riceve la partecipazione presenzierá solo alla celebrazione ed avrà la premura di fare un presente ai futuri sposi.

È riservata ai conoscenti e a coloro che si é scelto di non invitare ma per i quali si ha comunque riguardo.

La partecipazione, invece, é l' invito vero e proprio, da consegnare a mano o spedire almeno tre mesi prima del matrimonio.


Va scritta con grande cura, inserendo tutte le informazioni del caso:


-data delle nozze

-orario della cerimonia

-luogo della celebrazione


1. va usato un linguaggio formale e cordiale.
2. il font con cui le scriverai dovrà essere ben leggibile: NO a caratteri troppo articolati e poco chiari.
3. è sempre bene inserire gli indirizzi di residenza a margine della partecipazione, per consentire, a chi lo vorrà, di recapitare un cadeau
4. ti consiglio di indicare i recapiti telefonici che gli invitati potranno utilizzare per confermare, o meno, la loro presenza e per chiedere eventuali informazioni
5. Peima di chiudere userai la formula, ormai nota, RSVP ( répondez s'il vous plait) o, in alternativa, " è gradita gentile conferma" che rappresenta un modo elegante di sollecitare la risposta dei tuoi invitati.
In questo modo riuscirai ad avere un numero più preciso delle presenze e ad organizzarti con ristorante, bomboniere, e prenotazioni.
6. le partecipazioni vanno spedite almeno tre mesi prima del matrimonio, per dare tempo agli invitati di organizzarsi con ferie, acquisti e questioni di quotidiana amministrazione.
Se gli invitati vivono all'estero preoccupati di inviarle almeno 8 mesi prima.
Se necessario ricorda sempre che esiste il Save the date: un promemoria virtuale da mandare qualche tempo prima delle nozze

Qualcuno consiglia di non badare alle formalità e di cercare l'originalità nel testo (a volte decisamente eccessiva), nella scelta del font e del colore della stampa.
Personalmente preferisco consigliarti sobrietà e formalità, che non stancano MAI:
si tratta pur sempre di un matrimonio, no?

Ma vediamo quali sono le formule che puoi utilizzare per annunciare le imminenti nozze:


Studio_20190326_154549png

Studio_20190326_154633png

Studio_20190326_154722png

Studio_20190326_154839png

IL DRESS CODE DEL MATRIMONIO: ECCO COSA C'È DA SAPERE

IL DRESS CODE DEL MATRIMONIO: COSA C'È DA SAPERE


Il dress code non è altro che un insieme di regole relative all' abbigliamento più consono da indossare in determinate occasioni.

Ci sono contesti (quelli formali) per i quali il dress code è definito "naturalmente", dalla società. 

Altri in cui viene espressamente richiesto.

Entrando nello specifico dei matrimoni, la dicitura  relativa al dress code andrebbe inserita, nelle pertecipazioni, solo nel caso cui gli sposi abbiano fatto scelte particolari: uso del tight e, utimamente dello smoking, accessori particolari e via dicendo.

Questo per far si che invitati abbiano uno stile coerente con il matrimonio e possano sentirsi a proprio agio.

Non tutti, ahimè, conoscono le regole e sanno interpretare le sigle del dress code.
Cercherò, quindi, di darti qualche indicazione per allontanare ogni dubbio:
TIGHT (MORNING DRESS):
Per matrimoni di giorno: l'uomo indosserà il tight, prestando attenzione a tutte le regole del caso.

- La donna vestirá in abito elegante corto (sopra o appena sotto il ginocchio), in tinta pastello.
- Lo sposo indosserá  il tight solo se la sposa avrà un abito con strascico e velo lungo (ideale per cerimonie in cattedrale). 


CHAPEAU:
Richiede l'utilizzo del cappello per tutte le donne. Ricorda che anche per la scelta del cappello ci sono precise regole da seguire!


BLACK TIE FORMAL BLACK TIE: ("CRAVATTA NERA")
è un dress code contemplato per eventi molto formali, che si tengono dalle 18 in poi.

È richiesto lo smoking nero, coordinato di:

-camicia bianca

-papillon nero

-scarpe nere e calze rigorosamente nere.

La donna indosserà l'abito lungo.


Il BLACK TIE è richiesto in occasioni come spettacoli teatrali, eventi istituzionali, crociere e, per tendenza importata dall' America anche per matrimoni (probabilmente perchè le occasioni per vestire in maniera molto elegante sono sempre meno).


BLACK TIE OPTIONAL, è un codice meno rigido, che non vuole necessariamente lo smoking ma un abito scuro, con cravatta o papillon, secondo il gusto dell'invitato.


La donna, in questo caso, può scegliere di non indossare l'abito lungo ma dovrà comunque optare per un abito decisamente formale.


Il black tie optional può essere richiesto in caso di matrimoni, cerimonie e feste pubbliche o private.


Il CREATIVE BLACK TIE, invece, consente agli ospiti di essere più creativi nella scelta dell'outfit, rimanendo però formali.
L'unico obbligo, per il Creative Black Tie, è la cravatta nera, per il resto si può spaziare. 

Spesso vengono anche associati codici tematici (es. "Black tie '50s"), per dare indicazioni specifiche sul tema dell'evento.

Naturalmente sono assolutamente aboliti i jeans!


DRESS CODE COCKTAIL: vuole un abito scuro con cravatta per l'uomo e un abito colorato o arricchito con gioielli per la donna.
È richiesto in occasione di aperitivi, vernissage, buffet, feste private o pubbliche.


Il DRESS CODE CASUAL, a tutti gli effetti traducibile con un "non-codice" di abbigliamento:

gli ospiti possono scegliere liberamente cosa indossare.

Sarebbe oportuno se cercassi di capire cosa indosseranno gli altri partecipanti, così da sentirti a tuo agio.

Ci sono, poi, errori che non devi assolutamente commettere, al di lá che tu trovi o meno indicazioni sula partecipazione:

1. MAI INDOSSARE IL BIANCO, è il colore della sposa e non vogliamo assolutamente offuscare la sua figura
2.NO AL ROSSO, eccessivamente vistoso
3.NO AL NERO, se non espressamente richiesto.

Le donne potranno prediligere colori pastello per il giorno e osare di più per occasioni serali (giocando con gioielli ed accessori, ad esempio una clutch).


4.EVITA L' ECCESSO DI PAILLETTE, STRASS (soprattutto di giorno!!),ACCESSORI DI DIMENSIONI SPROPOSITATE, OCCHIALI TROPPO VISTOSI E PLATEAU VERTIGINOSI: sono l'antitesi dell'eleganza!
5. MAI E POI MAI SCOLLATURE ECCESSIVE o GONNE TROPPO CORTE: il matrimonio richiede sobrietà ed eleganza, non si tratta di un party qualunque o di una sfilata di moda.

Ricorda, poi, che molte celebrazioni avvengono in luoghi Sacri, che vanno rispettati.
6. NO AD ABITI SUPER STRETCH, poco eleganti per l'occasione.

Puoi evere il fisico più bello e tonico del mondo ma pptrai esibirlo in altre occasioni!
6. NO AL CAPPELLO,  se non espressamente richiesto dalla sposa. 
7. NO A TATUAGGI IN VISTA: preoccupatevi di scegliere un abito che vi aiuti a coprirli, non si intonerebbero con l'occasione.
8. NO ALLO SMOKING DI GIORNO: va indossato solo ed esclusivamente dopo le 18.
9. NO AL TIGHT se non è lo sposo ad indossarlo
10. NO AL TRUCCO ECCESSIVO AD UNGHIE LUNGHISSIME ed eccessivamente decorate

Se temi che inserire il dress code sull'invito potrebbe creare imbarazzo, prova a valutare se non possa essere un modo per mettere a proprio agio gli ospiti che hanno spesso dubbi su cosa indossare.

Ci sono persone molto indecise, insicure, che potrebbero trovare utile il dress code, altre che, non rendendosi conto della formalità dell'evento, si troverebbero in imbarazzo per la via di un outfit inappropriato!

Non demonizzare questo codice, è solo un aiuto per gli ospiti ed una garanzia di eleganza per te!



Thanks to @StefaniaFornoni for the picture

COME ORGANIZZARE I TAVOLI ED ASSICURARTI IL SUCCESSO DEL TUO MATRIMONIO

COME ORGANIZZARE I TAVOLI PER IL TUO RICEVIMENTO E GARANTIRTI IL SUCCESSO DEL TUO MATRIMONIO

L' organizzazione dei tavoli è uno degli aspetti più stressanti del matrimonio

- Parenti che devono sedere a debita distanza
- amici in attrito
- il collega o l'amico che non conosce nessuno
- le coppie con i neonati
- gli anziani
- gli invitati dei genitori che neanche conosci (e che non dovrebbero nenche esserci!)  

una vera e propria impresa!

Mettici anche le conferme e le defezioni dell ultimo momento e il quadro è completo!
Sbagliare la sistemazione degli invitati e la disposizione dei tavoli può compromettere la riuscita Il tuo matrimonio.

Il coinvolgimento e la partecipazione dei tuoi ospiti dipenderà molto da come si sentiranno: se saranno a loro agio avranno voglia di partecipare e festeggiare ma se si annoieranno o si sentiranno a disagio rimarranno come mummie fino alla fine della giornata!

Devi creare la situazione ideale per avere un'atmosfera piacevole e per far godere a tutti ogni momento.

In questo modo potrai evitarti anche il noiosissimo giro tra i tavoli e riservare la condivisione dopo il taglio della torta.

Ti sembra impossibile?

Non lo è.

Devi solo sapere come muoverti e seguire le regole che sto per svelarti. 

- INIZIA PER TEMPO A STILARE LA

LISTA DEI TUOI INVITATI

- RICORDA DI SCRIVERE SULLE PARTECIPAZIONI IL TERMINE ULTIMO PER LA CONFERMA, così gestirai tutto al meglio e con calma

- EVIDENZIA LE CRITICITÀ: già elencate all'inizio.

- PENSA ALLE FIGURE JOLLY: amici particolarmente socievoli e disposti a sedere anche con chi non conoscono e capaci di fare da collante tra gli altri
- IN CASO DELLA PRESENZA DI SACERDOTE O VESCOVO SEGUI LE INDICAZIONI DEL GALATEO
- CHIEDI PER TEMPO AL RISTORANTE IL NUMERO MASSIMO DI INVITATI PER OGNI TAVOLO (SE HANNO TAVOLI DI DIVERSE DIMENSIONI PRENDI NOTA).
- SISTEMA IN MANIERA STRATEGICA I TAVOLI DI PARENTI O AMICI CHE NON SEDERANNO INSIEME PER FARLI STARE COMUNQUE VICINI E PRONTI A RALLEGRARE L'ATMOSFERA
- FAI ACCOMODARE LE PERSONE PIÙ ADULTE VICINO ALL'INGRESSO E LONTANO DALLA MUSICA (sappiamo tutti che non gradiscono rumori eccessivi e che potrebbero avere necessità di alzarsi ed uscire dalla sala)
- PENSA AL TAVOLO DEI BAMBINI: possibilmente in un'altra sala, cosi da poter permettere loro di muoversi e giocare
- ORGANIZZA UN TAVOLO DI SERVIZIO (non pensare di lasciare a digiuno chi lavora per te o di arrangiare un tristissimo piatto dal buffet).

Non tenere nulla a mente: tieni sempre con te il diario dove poter appuntare in tempo utile ogni modifica.
Buon lavoro!

Inizi a sentire il peso dell'organizzazione?

Devi terminare ancora moltissime cose e credi di non riuscire

Temi che il tuo matrimonio non sarà ciò che soeri?

Se è così che ti senti in questo momento fissa un appuntamento di pre consulenza!

Potrò aiutarti a trovare la soluzione che cerchi


 Ti aspetto!


http://www.veronicacostanzoweddingplanner.com/contatti-wedding-planner-pescara
 Ti aspetto!

LISTA NOZZE O DENARO? ECCO COME MUOVERTI PER NON FARE BRUTTA FIGURA

LISTA NOZZE O DENARO? ECCO COME MUOVERTI PER NON FARE CATTIVA IMPRESSIONE 

Una delle questioni più difficili da gestire è la lista nozze.
Ancor più imbarazzante è fare richiesta di denaro quando si vuole evitare di ricevere oggetti inutili.
Volendo rispettarr la regola del galateo, non andrebbe fatta alcun tipo di richiesta ai propri ospiti: equivarrebbe a dettare una condizione per poter partecipare alle nozze.
Negozi e agenzie di viaggio consigliano agli sposi, inesperti, di inserire nell'invito il loro biglietto da visita come indicazione per la lista, dimenticando ogni sorta di garbo nei confronti degli invitati.
Lo scopo principale di un invito di nozze è quello  di  comunicare alle persone care il piacere di averle ospiti a condividere la gioia del momento e la nascita di una nuova famiglia.
Inserire la richiesta del regalo contestualmente all'invito è un gesto da evitare assolutamente per evitare cadute di stile!
Preoccupati esclusivamente di comunicare la bella notizia: i destinatari ne saranno felici ed apprezzeranno la tua eleganza.
Stai pur certa che saranno loro stessi a preoccuparsi di chiedere indicazioni a te o ai tuoi genitori per il cadeau. Il loro sarà un gesto fatto liberamente e non imposto. 
Nel caso in cui non volessi seguire questo consiglio perchè temi che comunqie alcuni dei tuoi invitati optino per cornici d'argento,vasi od oggetti inutili, dovrai trovare la soluzione più elegante per comunicare le indicazioni del caso.
Per gli ospiti più giovani o tecnologici potresti creare un wedding site (oggi è semplicissimo farlo grazie alle molte App disponibili) in cui indicare tutte le informazioni sul matrimonio e una sezione dedicata alla lista nozze, in cui inserire i dati dell'ageniza di viaggi o del negozio scelto o, ancora, i dati bancari per versare una somma). 
Eviterai, in questo modo, di inserire nella busta quell' antipatico ed antiestetico bigliettino che sa molto di "se vieni mi aspetto il regalo".
Per le persone più adulte e meno pratiche di internet, potrebbe essere utile inserire sull'invito il numero di telefono di un referente (mamma, sorella o wp) che possa raccogliere le adesioni e dare le informazioni del caso.
Potrebbe sembrarti una sciocchezza, ma ti assicuro che queste sono le attenzioni che ti permetteranno di distinguerti!
I tuoi invitati sentiranno con piacere il tuo grande desiderio di averli presenti al tuo matrimonio, a prescindere dal cadeau.

Per qualsiasi domanda o se pensi che io sia la wedding planner adatta a te scrivimi!

Ti aspetto!


https://www.veronicacostanzoweddingplanner.com/contatti-wedding-p

CHI PAGA L'ABITO DELLE DAMIGELLE?

CHI PAGA L'ABITO DELLE DAMIGELLE? 


Negli ultimi decenni è stata importata dal mondo anglosassone l'usanza di scegliere damigelle adulte ad aprire il corteo della sposa.
Sono le amiche più strette o le sorelle a ricoprire questo importantissimo ruolo: supporteranno la protagonista e spezzeranno la tensione e la grandissima emozione anticipando la sposa all'ingresso.


L' outfit delle damigelle deve essere particolarmente curato: tessuto e linee vengono scelti dalla sposa così che ci sia coerenza con lo stile del matrimonio stesso.

La domanda che però ci si pone sempre e che solleva imbarazzo è:
Chi paga l'abito delle damigelle?

L' entusiasmo del momento potrebbe far omettere di considerare questo particolare, ma per evitare gaffe ed imbarazzo è bene non sottovalutare e gestire questo aspetto secondo la regola del galateo.


La sposa sceglie di dare questo importantissimo ruolo.
È la sposa sceglie il loro outfit per averle nel massimo dello splendore ed in stile con il suo matrimonio.
La sposa sceglie di averle al suo fianco e di condividere con loro un momento decisamente intenso.


Ecco perchè è giusto che sia sposa ad affrontare le spese per loro!

Sapendo questo, eviterai di mettere in difficoltà qualcuna delle tue prescelte e di creare imbarazzo.

Eviterai brutte figure chiarendo immediatamente la questione!


Un piccolo consiglio anche alle damigelle:
nel momento della scelta dell'abito o della prova in sartoria

  • evitate di esprimere dissenso o malcontento. 
  • non criticate colore e modello
  • non mostratevi scontente ma siate complici di un momento di gioia.

Accettate le scelte della sposa. 

Lei stessa vi vorrà perfette, in tutto il vostro splendore e non ha sicuramente voglia di farvi sfigurare!
È il suo matrimonio ed è importante che sia soddisfatta di tutto! 

Ti autorizzo ad intervenire solo qualora percepiste una mancanza di buon gusto (scollature eccessive, lunghezze, uso di cappello o accessori), aiutandola ad evitare errori.
Per tutto il resto siate complici, accontentatela nelle sue scelte e gioite insieme di questo meraviglioso momento.

o momento!

COME GESTIRE LE INTERFERENZE CHE POTREBBERO ROVINARE IL TUO MATRIMONIO

  


  


COME GESTIRE LE INTERFERENZE CHE POTREBBERO ROVINARE IL TUO MATRIMONIO

Non credo di dover aggiungere altro: hai appena letto i post di alcune spose che presentano in maniera lampante uno dei principali problemi che le spose hanno (99%) durante l'organizzazione del matrimonio.

Io le chiamo interferenze ma tu puoi definirle anche in altro modo!

Ho messo sotto i tuoi occhi le testimonianze, reali, di spose in preda ai peggiori stati d'animo

Sono situazioni che compromettono l'organizzazione, alterano l'umore della coppia e fanno scendere il livello di entusiasmo sotto i piedi! 

Le interferenze che potresti avere sono avvero molte e fastidiose:

mamma, futura suocera, cognate, amiche... detentrici di verità e di idee migliori delle tue: pronte a pretendere e a dettare legge sul tuo matrimonio!

Chi é vicino ad una sposa si sente, ahimé, in diritto di dire sempre la sua. 

Non immagina lo stress che provoca!

E se in questo momento il tuo pensiero è:  
"a me non succederà mai"
"non sarà un mio problema"
sappi che ti sbagli!

Le famiglie sono due, non c'è solo la tua. 

Le amiche non si frenano, in certi contesti. 

Potresti davvero avere grossi problemi!      

Sai quante spose, esauste, hanno gettato la spugna pur di non sentire discussioni o vedere musi lunghi? 

Hanno rinunciato al loro sogno!

Ecco allora come evitare di trovarti in una situazione simile:

- se vuoi condividere le tue scelte fallo con due persone, al massimo.

Prediligi chi ti fa sentire libera di essere te stessa 

- scegli secondo i tuoi desideri e, se chiedi consiglio, non farti condizionare fino allo stravolgimento delle decisioni prese

- chiedi la massima riservatezza, spiega la tua intenzione di riservare a tutti una sorpresa.

- non temere di deludere le aspettative di nessuno, soprattutto dei genitori: loro saranno felici di vedere la luce che emanerai il giorno del tuo matrimonio!

Hai sognato questo periodo per una vita, credi valga la pena rovinarlo per qualcuno?!?

- In caso di pareri non richiesti rispondi con un semplice "grazie ma ho già scelto!" 

oppure 

"grazie del consiglio, lo terrò a mente" 

ma poi fai ciò che piace a te!

È il TUO matrimonio e meriti che sia come lo vuoi tu!

Rimani salda nelle tue posizioni.

Non si tratta di escludere chi ti vuol bene, ma di sentirti libera.

Si tratta di far capire a chi ti è vicino che avrai sicuramente bisogno del loro supporto, ma che sarai tu a decidere quando e per cosa coinvolgerlo.

Essere chiara da subito renderà tutto più semplice e piacevole: per te e per loro.

Solo conservando il tuo spazio vitale e la tua serenità potrai organizzare un gran bel matrimonio, non dimenticarlo!

Se credi di non riuscire ad arginare questo problema, se credi che lotresti avere difficoltà nell' arginare qualcuno c'è un'altra soluzione
Contattami per un pre consulenza, e ti dirò come fare!
A presto!

IL BOUQUET DA SPOSA PERFETTO: TUTTO QUELLO CHE DEVI SAPERE PER NON SBAGLIARE

Il bouquet da sposa è l'elemento che completerà la tua immagine.

Dovrà essere in armonia con te, con lo stile del matrimonio e con i colori del tuo matrimonio.
Ecco perchè non può essere scelto a caso e la sua realizzazione non può essere affidata ad un fioraio qualunque.
Ti darò ora alcune indicazioni da seguire perchè anche tu possa avere il tuo bouquet perfetto.:


1. Parti dalla tua fisicità:
- se sei alta ed hai una fisicità importante puoi prediligere un bouquet più volunimoso a cascata o a fascio (tenendo conto che quest'ultimo ti limiterà particolarmente nei movimenti)


- nel caso fossi più minuta e non molto alta è preferibile optare per un bouquet più compatto, tondo o comunque dalle dimensioni più ridotte.


2. Tieni conto del tuo abito da sposa:
- se hai scelto un abito romantico e voluminoso devi scegliere un bouquet importante senza, però, offuscare la bellezza dell'abito e la tua immagine.
- se hai optato per la sobrietà e per linee pulite dovrai, invece, indirizzarti verso un bouquet dal gambo più corto e meno voluminoso (potrai anche scegliere fiori come rose e peonie, purchè si mantengano sempre le giuste proporzioni)

3. Parti dallo stile del tuo matrimonio per scegliere i fiori giusti:
- rose, peonie, gipsophyla sono ideali per matrimoni romantici o chabby chic
- fiori di campo per matrimoni country
- calle, tulipani, orchidee per matrimoni moderni

Se sceglierai un bravo professionista, potrai farti indicare anche soluzioni meno comuni e bellissime, con le quali distinguerti.