Privacy Policy
 
Torna al blog

IL BOUQUET DA SPOSA: POCHE SEMPLICI REGOLE PERCHÈ SIA PERFETTO

IL BOUQUET DA SPOSA: POCHE SEMPLICI REGOLE PERCHE' SIA PERFETTO

Nel corso dei secoli il bouquet da sposa ha subito una continua evoluzione.

Se, nei tempi antichi, le spose portavano semplici ramoscelli di erbe aromatiche, il cui valore simbolico di prosperità era benaugurale, nel Medio Evo piccoli oggetti da lavoro (come quelli da ricamo) ne presero il posto, a simboleggiare i mestieri della donna di casa.

Le origini del vero e proprio bouquet di fiori risiedono nel mondo arabo, la cui la tradizione venne presto acquisita da quello occidentale:

il capo della sposa iniziò ad essere adornato con profumatissimi fiori d'arancio: emblema di purezza ed augurio di ricchezza, amore, felicità.

Col passare dei secoli le coroncine di fiori d'arancio vennero sostituite da mazzolini di fiori di altro genere, purchè rigorosamente bianchi, fino ad arrivare ai giorni nostri, in cui la sposa si diletta a scegliere il proprio bouquet tra una miriade di soluzioni e di accostamenti di colori.

Non tutti sanno, probabilmente, che il b bouquet rappresenta l'ultimo regalo del futuro sposo alla sua fidanzata: simboleggia la chiusura del periodo del corteggiamento e l' inizio della vita matrimoniale.

E' lo sposo stesso che deve ordinarlo e pagarlo.

Se non sará il fiorista ad effettuare la consegna, lo ritirerà lui stesso, il giorno delle nozze, per recapitarlo personalmente a casa della sua futura sposa (purchè non si vedano!).

In alternativa, potra consegnarlo alla sua amata direttamente all'ingresso della Chiesa, dove la attenderà per poi percorrere assieme la navata centrale verso l'altare.

La scelta del tipo di bouquet sarà, ovviamente, tua: conosci l'abito, e sarà decisamente più divertente, per te, occupartene.

Ricorda sono pochi ma importanti punti da rispettare, affinchè il tuo bouquet sia perfetto:

1. le proporzioni

2. lo stile

3. la forma

4. fiori di stagione

1. LE PROPORZIONI:  linee, tessuti e colore dell' abito che indosserai, sono gli elementi da cui partire per la scelta del bouquet

2. STILE: il bouquet deve essere in armonia con il tuo stile ma anche quelllo di tutto il matrimonio

3. La FORMA: tondo, a fascio, a cascata ... qualunque sia la scelta dovrà essere strettamente legata alla tua fisicità: se hai una corporatura minuta, ad esempio, evita assolutamente un bouquet vouminoso, che coprirebbe troppo la tua figura. Se non sei molto alta escludi il bouquet a fascio che ti penalizzerebbe.  

Potrai spaziare tra bouquet compatti e rotondi, a fascio, mono fiore, a borsetta ma sempre rapportandoti con la tua figura.

4. I FIORI DI STAGIONE :

Esiste una stagionalità che molte spose sottovalutano e che le porta a fare richieste che impongono l'importazione.

Ma ti dico subito che così facendo corri due rischi:

1. avere fiori che non saranno belli (in colori e dimensioni) come quelli di stagione
2. pagare un prezzo nettamente più alto per via dell'importazione

Quando, poi, scegli i fiori chiedi consiglio: devono poter resistere ad una giornata intera, probabilmente con un gran caldo, fuori dall'acqua e non saresti molto felice se appassissero tra le tue mani!

Ma qual è la vera utilità del bouquet, te lo sei mai chiesto?

Questo bellissimo accessorio ha una semplice funzione: quello di non lasciarti con le mani in mano.

Sarebbe sicuramente più imbarazzante dover fare l'ingresso in Chiesa a mani vuote, con un abito importante, che certamente non facilita il passeggio.

Anche per questo non deve essere ingombrante, scomodo da tenere o troppo pesante: non ti sarebbe di aiuto anzi! Arriveresti a non sapere come portarlo e dove poggiarlo poi.

Un ultimo promemoria:

 il bouquet va portato con la mano sinistra, con disinvoltura, all'altezza dei fianchi. 

Chi ti guarderà dovrà poter ammirare la tua bellezza!

QUANTO COSTERÀ IL TUO MATRIMONIO? LO STUDIO DEL BUDGET PER NON ARRIVARE A FARE RINUNCE?

QUANTO COSTERA' IL TUO MATRIMONIO? LO STUDIO DEL BUDGET PER NON ARRIVARE A FARE RINUNCE


Dopo aver piacevolmente fantasticato sul tuo matrimonio ed aver visualizzato tutto quello che vorresti realizzare ti faccio tornare un attimo con i piedi per terra per procedere con il prossimo step:

lo studio del budget.

E' il passo indispensabile per sapere da subito quale sarà la spesa che affronterai e per portare avanti scelte adeguate.

È il modo migliore per evitare complicazioni in corso d'opera e realizzare il progetto del tuo matrimonio senza rinunce.

Probabilmente non sarà uno step indispensabile per chi ha deciso di non porsi limiti di spesa, ma lo è per chi ha deciso di investire una somma ben precisa.

Lo studio del budget ti permetterà di avere una previsione delle spese per tutti i servizi e i prodotti che acquisterai e ti aiuterà anche a non dimenticare nulla nel gran numero di cose da fare.

Solitamente si parte sempre con una grande dose di entusiasmo, nella ricerca e scelta di ciò che piace, si bloccano i primi servizi con euforia, senza valutare le spese che si stanno affrontando, si prosegue con gli appuntamenti fino a dover realizzare di aver sforato ed aver superato le disponibilità.

Ecco che si è costretti a tagliare improvvisamente le spese e a fare rinunce, con grande delusione e difficoltà!

L' euforia e l'inconsapevolezza portano, ahimè, ad ignorare la conplessità di un matrimonio e ci si ritrova improvvisamente con l'acqua alla gola per non aver pianificato tutto all'inizio.

Per questo ti consiglio di studiare un piano adeguato, prima di iniziare ad organizzare il tuo matrimonio, così non sperimeterai la delusione di non avere tutto quello che desideravi.

Da dove iniziare?

1. lo studio del budget va fatto esclusclusivamente sulla disponibilità effettiva del momento.

2. non basarti MAI su previsioni o ipotesi (sconti extra o regali previsti in denaro): sono aspetti poco attendibili che vanificherebbero tutto

3. non prevedere di gestire i costi posticipando il pagamento dei profesionisti in attesa dei regali in denaro: non conosci le reali intenzioni dei tuoi invitati e potresti trovarti in grande difficoltà!

Molte coppie, forti di questo ragionamento, hanno avuto grandissime difficoltà perchè la quota ricevuta era inferiore quella prevista!

Vuoi forse correre anche tu questo rischio?

Devi anche considerare che i professionisti a cui ti affiderai lavorerà per te mesi, investirà tempo ed energie, acquisterà materiale per l'evento e non sarebbe corretto onorare gli impegni presi o far slittare per mesi il saldo del lavoro fatto.

Basta davvero poco perchè tu possa portare avanti con serenità l' organizzazione del tuo matrimonio, gestire al meglio le spese ed avere il controllo su tutto.

Potresti farti aiutare da un professionista, almeno per questo aspetto. Non conoscendo il mercato potresti non aver chiari prezzi e soluzioni, o addirittura dimenticare qualche elemento importante e vanificare, anche in questo caso, i tuoi sforzi.

Non cercare di risparmiare laddove puoi avere un servizio che possa evitarti errori e problemi. 

Investi nell'organizzazione del tuo matrimonio, ti accorgerai che è l'unico modo per avere vantaggi!



MATRIMONIO ORIGINALE O MATRIMONIO ESCLUSIVO?

MATRIMONIO ORIGINALE O MATRIMONIO ESCLUSIVO?

Negli ultimi anni il termine ORIGINALITÀ è diventato quasi un tormentone. 

Originalità a tutti i costi!

Mi è capitato di vedere spesso le coppie in crisi per la difficoltà di trovare idee che potessero rendere originale il loro matrimonio!

Non esiste modo peggiore per iniziare un percorso così importante.

Il matrimonio è la promessa della vita, la consacrazione di un grande amore, non è una sfida all' evento più stravagante.

La ricerca spasmodica di un tema o il doversi improvvisare tutto d'un tratto creativi non serve per dare valore alla promessa della tua vita.

Il progetto del tuo matrimonio deve prevedere semplicemente l' armonia di allestimenti, luci e musica; la cura dei dettagli, ed evitare eccessi che renderebbero tutto grossolano e stucchevole.

Da dove partire, allora?

Dal concederti del tempo ed allontanare ogni pensiero ed ogni condizionamento esterno.

Chiudi gli occhi e prova ad immaginare:

quali fiori arricchiscono gli ambienti?
quale musica fa da sottofondo?
dove vorresti celebrare la tua promessa?
com'è il tuo abito?
quali sono i fiori che ti circondano?
com'è il luogo in cui porterai i tuoi invitati? (non ti sto chiedendo il nome di una location ma di immaginare come la vorresti)
cosa vedi intorno a te?
cos'è che ti piace particolarmente di quel posto?
come sono le luci?
Vai avanti così, fino ad aver visualizzato ogni particolare del tuo matrimonio e ricorda che i sogni vanno espressi in tutto il loro splendore. 

Questo è il tuo momento!

Una volta fatto questo "lavoro" avrai sicuramente allontanato tutte le influenze esterne ed avrai le idee più chiare. 

Se hai voglia di condividere con qualcuno i tuoi desideri fallo con chi sarà capace di ascoltarti senza dover esprimere il proprio parere a tutti i costi.

Ciascuno ha una propria idea di matrimonio ma ora stiamo parlando del tuo e merita di essere come lo desideri TU.

Non pensare di dover pensare a partecipazioni, tableau de mariage, segnaposti e a tutti i particolari del caso.

A quello penserà chi realizzerà per te il progetto del tuo grande giorno e ti affiancherà fino al giorno delle nozze.

Non devi impazzire a pensare a cose che vanno delegate, rischieresti di fare pasticci e stancarti inutilmente.

Non temere di delegare, di affidarti e fidarti. 

Non pretendere di avere il controllo assoluto su tutto.

I professionisti sanno cosa fare e come farlo. 
L'importante è trovare la persona di cui potersi fidare!

Hai altri dubbi? Vuoi farmi qualche domanda? 

Vai nella sezione contatti e lascia la tua mail con le tue domande. 

Sarò lieta di risponderti!