Privacy Policy
 
Torna al blog

COME LAVORANO I PORTALI PER I MATRIMONI? PUOI FIDARTI CIECAMENTE DI QUELLO CHE PROPONGONO?

Facendo una qualsiasi ricerca sul web, per il tuo matrimonio, ecco che, in prima linea, vedrai comparire uno o più portali dedicati ai matrimoni.

Molte spose li considerano LA SOLUZIONE ai loro problemi e alle loro esigenze, e pensano di poter trovare risposta a tutte le criticità che dovranno affrontare.

- Il poco tempo a disposizione

- la comodità di fare tutto con un click

- la possibilità di evitare l'imbarazzo di incontrare dei professionisti e poi rifiutare la loro proposta

È normale che tu possa ritenerlo comodo e vantaggioso.

Avere un unico strumento da consultare e su cui trovare tutto quello che cerchi per il tuo matrimonio, chiedere preventivi a tutti (un'altra comodità che questi portali ti offrono) e procedere partendo dal prezzo che convince di più, sembra davvero manna dal cielo!

I vantaggi che vedi sono molti!

Ti invito, allora, a farti qualche domanda:

* Credi davvero che lanciarsi in questa giostra, procedere ad occhi chiusi e fidarsi ciecamente sia davvero vantaggioso ma, soprattutto, sicuro?

* Quali di questi portali sono affidabili e quanto ?

* Quali sono i criteri con cui vengono valutate le attività che propongono?

* Come mai alcuni professionisti compaiono sulla lista prima di altri?

Prima che tu risponda, voglio svelarti qualche piccolo segreto:

1. I portali per i matrimoni non sono altro che una sorta di elenco telefonico Nazionale, in cui le attività compaiono divise per area geografica e per settore.

Si tratta di uno strumento sicuramente più evoluto, perchè permette di vedere foto ed avere informazioni relative alle attività.

Non hai notato, però, che la descrizione che trovi è più o meno la stessa per ogni settore.

Per inserirsi sui portali, infatti, la regola da rispettare è seguire una precisa linea descrittiva.

Nel caso in cui si uscisse dallo standard e si volesse dare qualche informazione in più alle spose, il portale stesso provvederà a modificare il testo e a riscriverlo presentando un'attività che, però, non conosce!

Hai letto bene: il portale non conosce le attività che ti propone!

- CHIUNQUE può registrarsi come professionista, non servono qualifiche.

- Non viene fatta alcuna verifica: nessuno valuta la competenza di chi si regista come professionista

- Alcuni non hanno neanche Partita Iva: si inseriscono non appena decidono di lanciarsi nel settore del wedding, senza che nessuno chieda garanzie. (e tante spose, ahimè, cadono nel tranello di affidarsi a chi non ha la minima esperienza!)

2. Le attività non sono inserite seguendo un ordine alfabetico, o secondo una particolare logica.

La sola differenza tra chi appare in prima pagina e le altre attività è la questione economica: c'è chi sceglie di pagare per garantirsi una buona posizione e chi no!

La stessa cosa vale per gli interessantissimi articoli interni che leggi e sui quali vengono menzionati professionisti che dispensano consigli o che "concedono" un'intervista al portale, o ancora per quei "bollini" che indicano la dicitura "professionista"

NESSUNA REALE GARANZIA!


SEI ANCORA CERTA DI POTERTI FIDARE CIECAMENTE ?

- Sei sicura che chiedere preventivi a tutti e basarti sui numeri sia il modo giusto per garantirti un bel matrimonio (inteso come ben organizzato, curato, raffinato, divertente, intenso, che funzioni) ?

- Quanto vale, per te, il tuo matrimonio?

- Sei disposta a farlo rovinare da qualche incompetente, ad affidarti al miglior offerente e a ricevere critiche da tutti?

- Sei sicura che riuscirai a sopportare una delusione così grande ?

- Credi valga la pena investire una importante somma di denaro per qualcosa di mediocre?

Con questo non sto affermando che nessuna delle attività che trovi sui portali sia valida (anche la mia e quella di validissimi professionisti con cui collaboro sono presenti!), ma è bene che tu sia cosciente di come vengono gestite alcune realtà e dei rischi che potresti correre fidandoti ciecamente di ciò che vedi.

Chiedere preventivi a chiunque non serve a nulla, se non a confonderti le idee e rischiare.

Ciò di cui hai realmente bisogno sono risposte che ti portino alla consapevolezza:

chiedi una consulenza (i professionisti sono sempre ben lieti di incontrare gli sposi e rispondere alle loro domande), ed evita di cadere nella trappola dei prezzi bassi che nascondono brutte sorprese!

Meriti di affidarti a chi sia in grado di darti GARANZIE, che sappia realizzare per te un servizio eccellente, realizzato ad hoc.

*Non hai bisogno di pacchetti all inclusive che si rivelano poi una miseria

*Non hai bisogno della delusione che danno certe location che ti offrono un mare di servizi  che poi si riveleranno un flop

*Non hai bisogno di fiorai che non conoscono nulla di design e di lavorazione dei fiori

*Non hai bisogno di fotografi che si frappongono tra te e i tuoi invitati privandoti della libertà di vivere il tuo matrimonio!

*Non hai bisogno di videomaker che montano video interminabili, impersonali e con sottofondi musicali improbabili!

*Tantomeno di autisti che ti propongono vetture nuziali che potrebbero lasciarti a piedi !

Per il tuo matrimonio devi pretendere servizi qualificati e professionali, eseguiti da  professionisti competenti ed affidabili.

Tutto il resto si rivelerebbe solo una perdita di denaro e non un risparmio.

C'È QUALCOSA CHE POTRESTI AVER SOTTOVALUTATO: LA MISE EN PLACE

LA CURA DELLA MISE EN PLACE, E NON SOLO


C'è una cosa a cui le spose di solito non pensano.
Si affannano in tutto ma dimenticano un aspetto che fa davvero la differenza ad un ricevimento.
Un aspetto che solitamente colpisce gli invitati ma sul quale in pochi si soffermano: LA MISE EN PLACE.
Una tavola ben curata ad un matrimonio, è segno di raffinatezza e di ricercatezza.

In molte, però, credono che basti un segnaposto originale (e già questa cosa è di per sè azzardata!) per fare bella figura,
e realizzano troppo tardi che il solo effetto che si ottiene è quello simile alla tavola di una comunione!!

IL SEGNAPOSTO NON HA SENSO SE NON C'È PRIMA LA CURA DELLA MISE EN PLACE!

Neanche un bellissimo allestimento floreale basta a valorizzare adeguatamente una tavola!
Ogni singolo elemento va studiato con cura.

- Se la location propone soluzioni standard: posateria e stoviglie comuni, tovagliato damascato o semilucido e nulla di più, puoi rivolgerti ad un banqueting ben strutturato, dove poter trovare una vasta scelta di opzioni, per qualsiasi stile.

Troverai una vasta scelta e potrai personalizzare con stile il tuo ricevimento.
L'importante è che tu tenga conto dei colori predominanti e del progetto scenografico creato per te.
Valuta lo stile della struttura che accoglierà il tuo matrimonio e l'effetto che ti piacerebbe ottenere.

Il procedimento è solitamente, inverso:
si parte da un progetto e si procede, poi,  con la selezione di tutti gli elementi .
Se sei qui, però, probabilmente stai gestendo l'organizzazione del tuo matrimonio in maniera diversa, senza un reale ordine, ed è ovvio che qualcosa ti sfugga.
Ne approfitto per ricordarti di  prestare molta attenzione anche al buffet d'ouverture e a quello di dolci: è importantissimo che gli ospiti percepiscano ed apprezzino la cura con la quale hai pensato alla loro accoglienza, distinguendoti da tutti gli altri matrimoni !

Basta che tu dia una sbirciata alle foto che si trovano sui portali (quelle amatoriali, senza filtri ed effetti speciali!) per accorgersi di vassoi rigati, prosciutto che pende da cornici trasformate in vassoi, cibo ammassato come a voler ostentare l' abbondanza.

ED È SUBITO KITSCH!

Non farti ingannare dalle solite frasi: "tutti scelgono questo" "fanno tutti così" " non serve a nulla" e alle solite drasi di chi non può e non vuole offrire di più !
Fidati del tuo buon gusto e lasciati guidare da lui!

COME ORGANIZZARE UN MATRIMONIO PASSO PASSO

ORGANIZZARE UN MATRIMONIO PASSO PASSO

Se devi organizzare il tuo matrimonio non puoi assolutamente procedere a caso o affidarti alla prima persona che capita.
Quello che mi ha sempre preoccupato è vedere come le spose, in uno stato di totale euforia, si fidino ciecamente di tutto quello che viene detto loro e non percepiscano le trappole che potrebbero rovinare il loro matrimonio.
La prima cosa che voglio consigliarti è di godere al massimo di questo momento ma di conservare la lucidità necessaria per portare avanti le scelte più giuste ma, soprattutto, migliori per un evento così importante.

L'organizzazione di un matrimonio segue un certo ordine.
Non si può procede a caso perché ci sono cose strettamente collegate tra loro che non possono essere sottovalutate.
Ti do alcune importanti indicazioni per non commettere errori e per non trovarti in difficoltà a metà percorso:
1- Parti dal budget che vuoi destinare al tuo matrimonio: in questo modo avrai ben chiaro quanto potrai investire per ciascun servizio
3- Pensa a come vorresti il tuo matrimonio: quale stile preferisci, quale ambientazione, soffermandoti via via su ogni dettaglio
4- Prepara una lista provvisoria degli invitati: ti servirà per farti un' idea sul numero di presenze.
Tieni conto di un 20% di defezioni. Io la definisco la "naturale selezione" ai matrimoni!
5- Procedi con la scelta della Chiesa, informati sulla disponibilità della data e su eventuali
particolari condizioni
6- Potrai procedere, poi, con la scelta della location: è importante che spazi ed ambienti siano adeguati al numero di invitati - dovranno essere accoglienti e non dispersivi
7- Procedi con la scelta dei professionisti che porteranno avanti il progetto grafico e gli allestimenti.

NON ACCETTARE PACCHETTI ALL INCLUSIVE, CHE NASCONDONO SEMPRE RESTRIZIONI E RENDONO OGNI MATRIMONIO UGUALE ALL'ALTRO!!
ALZA LE ANTENNE QUANDO UN LOCATOR TI OFFRE SERVIZI EXTRA CHE NON COMPETONO IL SETTORE FOOD E ACCOGLIENZA: CIASCUNO DEVE FARE IL PROPRIO MESTIERE!!!

Chiediti solo come potrebbe, un locator assicurarti la consulenza di cui hai bisogno, come potrebbe farlo considerato il numero di matrimoni che deve gestire!
Al massimo ti darà ascolto per un paio di incontri, per poi dirti che penserà a tutto lui, lasciandoti in uno stato d'animo di incertezza!

8- Scegli il fotografo che non condizioni l'intera giornata del matrimonio. Potresti tenere particolarmente al servizio fotografico ma non puoi certo sacrificare un giorno così importante per degli scatti. Un bravo fotografo ti permetterà di avere le tue foto e di vivere l'esperienza UNICA del tuo matrimonio
9- Scegli il video maker: non accettare che il fotografo ti dia un servizio 2 x 1.
Il video è un ricordo importantissimo e ti permetterà di rivivere davvero ogni emozione: rivedendo certi momenti, ascoltando parole e, guardando ciò che magari era sfuggito a te o ai tuoi ospiti.
Non ti parlo di un video che duri ore. Per questo devi scegliere con cura chi se ne occuperà
10- Scegli il tuo abito, e costruisci la tua immagine: ricorda che dovrai rimanere te stessa e non eccedere rischiando di non riconoscerti
11- Scegli l'abito per damigelle e paggetti, gli accessori per testimoni e papà ed ogni particolare stilistico
12- Conferma il progetto grafico, ordina le partecipazioni e gli inviti e ricorda di spedire tutto 3 mesi prima: i tuoi invitati devono avere il tempo di potersi organizzare
13- Scegli le bomboniere ed ordinane qualcuna in più per chi potrebbe esserti sfuggito
14- Scegli il Menù, i vini la torta nuziale e la pasticceria
15- Scegli le letture per il rito ed i brani musicali
15- Affida letture e discorsi alle persone per te più importanti: non tutti si sentono a loro agio in un ruolo simile. Fai che ciascuno di senta libero di accettare o meno
16- Scegli la musica per il ricevimento e quella per il party, tieni conto anche dell'età degli invitati: coinvolgerli significa vivere una bellissima festa
17- Stampa i libretti per il rito e sottoponilo all'approvazione del celebrante
18- Inizia ad organizzare i tavoli secondo le indicazioni che trovi nell'articolo dedicato (http://https://www.veronicacostanzoweddingplanner.com/blog/page/3)
19- Stabilisci le tempistiche ultime di conferme, ritiro bomboniere, confetti e varie ed affida le questioni pratiche ad una persona di fiducia, così potrai risparmiarti qualche incombenza!
Se hai domande o dubbi contattami, sarò felice di aiutarti!

http://https://www.veronicacostanzoweddingplanner.com/contatti-wedding-planner-pescara

LISTA NOZZE O DENARO? ECCO COME MUOVERTI PER NON FARE BRUTTA FIGURA

LISTA NOZZE O DENARO? ECCO COME MUOVERTI PER NON FARE CATTIVA IMPRESSIONE 

Una delle questioni più difficili da gestire è la lista nozze.
Ancor più imbarazzante è fare richiesta di denaro quando si vuole evitare di ricevere oggetti inutili.
Volendo rispettarr la regola del galateo, non andrebbe fatta alcun tipo di richiesta ai propri ospiti: equivarrebbe a dettare una condizione per poter partecipare alle nozze.
Negozi e agenzie di viaggio consigliano agli sposi, inesperti, di inserire nell'invito il loro biglietto da visita come indicazione per la lista, dimenticando ogni sorta di garbo nei confronti degli invitati.
Lo scopo principale di un invito di nozze è quello  di  comunicare alle persone care il piacere di averle ospiti a condividere la gioia del momento e la nascita di una nuova famiglia.
Inserire la richiesta del regalo contestualmente all'invito è un gesto da evitare assolutamente per evitare cadute di stile!
Preoccupati esclusivamente di comunicare la bella notizia: i destinatari ne saranno felici ed apprezzeranno la tua eleganza.
Stai pur certa che saranno loro stessi a preoccuparsi di chiedere indicazioni a te o ai tuoi genitori per il cadeau. Il loro sarà un gesto fatto liberamente e non imposto. 
Nel caso in cui non volessi seguire questo consiglio perchè temi che comunqie alcuni dei tuoi invitati optino per cornici d'argento,vasi od oggetti inutili, dovrai trovare la soluzione più elegante per comunicare le indicazioni del caso.
Per gli ospiti più giovani o tecnologici potresti creare un wedding site (oggi è semplicissimo farlo grazie alle molte App disponibili) in cui indicare tutte le informazioni sul matrimonio e una sezione dedicata alla lista nozze, in cui inserire i dati dell'ageniza di viaggi o del negozio scelto o, ancora, i dati bancari per versare una somma). 
Eviterai, in questo modo, di inserire nella busta quell' antipatico ed antiestetico bigliettino che sa molto di "se vieni mi aspetto il regalo".
Per le persone più adulte e meno pratiche di internet, potrebbe essere utile inserire sull'invito il numero di telefono di un referente (mamma, sorella o wp) che possa raccogliere le adesioni e dare le informazioni del caso.
Potrebbe sembrarti una sciocchezza, ma ti assicuro che queste sono le attenzioni che ti permetteranno di distinguerti!
I tuoi invitati sentiranno con piacere il tuo grande desiderio di averli presenti al tuo matrimonio, a prescindere dal cadeau.

Per qualsiasi domanda o se pensi che io sia la wedding planner adatta a te scrivimi!

Ti aspetto!


https://www.veronicacostanzoweddingplanner.com/contatti-wedding-p

CHI PAGA L'ABITO DELLE DAMIGELLE?

CHI PAGA L'ABITO DELLE DAMIGELLE? 


Negli ultimi decenni è stata importata dal mondo anglosassone l'usanza di scegliere damigelle adulte ad aprire il corteo della sposa.
Sono le amiche più strette o le sorelle a ricoprire questo importantissimo ruolo: supporteranno la protagonista e spezzeranno la tensione e la grandissima emozione anticipando la sposa all'ingresso.


L' outfit delle damigelle deve essere particolarmente curato: tessuto e linee vengono scelti dalla sposa così che ci sia coerenza con lo stile del matrimonio stesso.

La domanda che però ci si pone sempre e che solleva imbarazzo è:
Chi paga l'abito delle damigelle?

L' entusiasmo del momento potrebbe far omettere di considerare questo particolare, ma per evitare gaffe ed imbarazzo è bene non sottovalutare e gestire questo aspetto secondo la regola del galateo.


La sposa sceglie di dare questo importantissimo ruolo.
È la sposa sceglie il loro outfit per averle nel massimo dello splendore ed in stile con il suo matrimonio.
La sposa sceglie di averle al suo fianco e di condividere con loro un momento decisamente intenso.


Ecco perchè è giusto che sia sposa ad affrontare le spese per loro!

Sapendo questo, eviterai di mettere in difficoltà qualcuna delle tue prescelte e di creare imbarazzo.

Eviterai brutte figure chiarendo immediatamente la questione!


Un piccolo consiglio anche alle damigelle:
nel momento della scelta dell'abito o della prova in sartoria

  • evitate di esprimere dissenso o malcontento. 
  • non criticate colore e modello
  • non mostratevi scontente ma siate complici di un momento di gioia.

Accettate le scelte della sposa. 

Lei stessa vi vorrà perfette, in tutto il vostro splendore e non ha sicuramente voglia di farvi sfigurare!
È il suo matrimonio ed è importante che sia soddisfatta di tutto! 

Ti autorizzo ad intervenire solo qualora percepiste una mancanza di buon gusto (scollature eccessive, lunghezze, uso di cappello o accessori), aiutandola ad evitare errori.
Per tutto il resto siate complici, accontentatela nelle sue scelte e gioite insieme di questo meraviglioso momento.

o momento!