Privacy Policy
 
Torna al blog

IL MATRIMONIO E I SUOI IMPREVISTI: TE NE RACCONTO UNO

IL MATRIMONIO ED I SUOI IMPREVISTI: TE NE RACCONTO UNO

Ti hanno mai raccontato qualche imprevisto sopraggiunto ad un matrimonio?
Io avrei una miriade di episodi di cui parlarti ma, voglio iniziare con uno di quelli che avrebbe potuto compromettere seriamente l' umore di tutti e l'andamento dell' intero evento!
22 giugno, caldo incredibile
gli sposi, provenienti dal Veneto, scelsero di tornare alle loro radici e celebrare il matrimonio in Abruzzo, in una meravigliosa Abbazia romanica incastonata in un contesto naturale unico.
Quando li incontrai la prima volta mi comunicarono subito di aver già provveduto a scegliere il fioraio per la Chiesa e prenotare il transfer per i molti invitati provenienti dal Veneto.
In casi come questo, in cui molti degli ospiti non sono della zona, gli spostamenti potrebbero essere un problema ed è sempre meglio evitar loro di guidare per lunghi tragitti.
D&L avevano pensato a questo, ma nessuno avrebbe mai potuto prevedere l'inconveniente che si sarebbe creato il giorno delle nozze!
La Messa sarebbe iniziata di lì a poco, lo sposo già in Chiesa, in attesa della sua amata. Grandissima emozione, atmosfera meravigliosa ma.... solo una piccola parte degli invitati (quelli Abruzzesi) era presente.
Testimoni, mamma della sposa, papà dello sposo, damigelle e lettori erano tutti sulla navetta che, però, non si vedeva arrivare.
Se, in un primo momento, tutto poteva sembrare regolare, con il trascorrere dei minuti la situazione iniziò a prendere una brutta piega.
Venni avvisata, nel mentre, dell' imminente arrivo della sposa che, ahimè, rischiava di trovare quattro gatti ad aspettarla.
Un vero e proprio disastro!
Presi in mano la situazione: chiesi all' autista della sposa di temporeggiare e scegliere un tragitto alternativo, più lungo, per far si che lei non subisse alcun tipo di stress e non percepisse cosa stesse accadendo.
Contattattai il conducente del bus che mi informò della situazione: erano bloccati all'ingresso del paese per via di una festa patronale: la strada, già stretta di suo, con le auto parcheggiate in ambo i lati non era assolutamente accessibile!!
Non era certo la prima volta che un bus attraversava il paese, data la destinazione turistica, e la festa patronale non era mai stata motivo di problemi in questo senso...
Semplicemente qualche insensato di turno aveva deciso di parcheggiare, nonostante il divieto, seguito a ruota da tantissimi altri che crearono un problema non indifferente.
Gli invitati erano bloccati a pochi km dalla meta e non potevano raggiungerci!
Scelsi la soluzione più rapida:  chiesi gentilmente ai presenti fuori dall'Abbazia di mettersi a disposizione e seguirmi con le loro auto per andare a recuperare gli altri invitati.
Mi premurai di chiedere a qualche amico di intrattenere lo sposo all'interno della Chiesa e di distrarlo da quanto stesse accadendo.
Tutti si resero utili con grandissimo piacere e, nel giro di poco tempo, il problema rientrò: genitori, damigelle, testimoni, lettori, amici e parenti arrivarono a destinazione senza alcun tipo di stress, pronti ad accogliere la sposa (coordinai, ovviamente, anche il suo arrivo), emozionata e felice.

Cosa sarebbe accaduto se non fossi stata lì a gestire la situazione?
1. Gli sposi sarebbero stati caricati di una grande ansia ed avrebbero sentito la tensione per il problema da risolvere (addio poesia e romanticismo!)
2 Le persone sulla navetta si sarebbero agitate non poco (soprattutto i genitori degli sposi!) creando ancor più tensione
3. Gli invitati non avrebbero avuto, certamente, la prontezza di muoversi e risolvere il problema in tempi brevi e, soprattutto non avrebbero potuto nascondere tutto agli sposi.
4. La sposa sarebbe arrivata prima degli invitati...provate solo ad immaginare la situazione!
5. Il rito sarebbe potuto iniziare senza molti degli invitati e con l'umore a terra (la celebrazione della Messa non può essere posticipata di troppo) e in mancanza delle figure principali, tra cui i testimoni e i genitori! Anche in caso di attesa da parte del celebrante pensate allo slittamento di tutti gli orari stabiliti!
A che ora sarebbero arrivati al ristorante?!? Caldo, tensione, fame, insofferenza avrebbero regnato sovrani!!
Perchè ti sto raccontando questo?
Perchè sono certa che, nel sentir parlare di imprevisto, non arriveresti ad immaginare cose del genere.
Rischieresti di sottovalutare questioni significanti per la riucita del tuo matrimonio, per questo motivo voglio che tu ne sia consapevole!
 
Credi valga la pena azzardare o pensi, forse, che il tuo matrimonio sia troppo importante per essere rovinato dagli imprevisti?
Qualsiasi cosa potrebbe compromettere il tuo grande giorno, questo devi prenderlo in considerazione!
La soluzione è una e semplice:
chiamarmi ed affidarmi il compito di rendere il giorno delle tue nozze impeccabile, liberarti dai pensieri e lasciarti vivere il tuo meraviglioso sogno. Agli imprevisti penserò io!

https://www.veronicacostanzoweddin

gplanner.com/contatti-wedding-planner-pescara

NON STROPICCIATE LA SPOSA!

NON STROPICCIATE LA SPOSA, PLEASE!

C'è un solo momento, nel giorno del matrimonio, in cui ho una fortissima ansia e non posso agire come vorrei (e capirete perchè!!!).
È quando, finita la celebrazione, TUTTI gli invitati si accalcano intorno agli sposi per i saluti e le congratulazioni.
 !  !  !  !  !  !  !  !   !

Capisco la gioia di poter condividere un momento così bello, capisco l'euforia e tutte le buone intenzioni ma ...
FERMI CON QUELLE MANI!
Lo dico soprattutto a voi, care signore, che avete quella frenesia di accarezzare il viso della sposa ed abbracciarla senza tener conto del velo che indossa.
Stringete, tirate, strapazzate e non pensate che la sposa ha passato ORE per la prova trucco, ORE per prepararsi e, in un attimo ecco vanificato tutto!
Cercate di contenere questa fisicità eccessiva!
Sarebbe molto apprezzato, dalla sposa in primis, se riusciste ad esprimeste la vostra felicità a parole. Avrete tutto il tempo per spupazzarla, ma in questo frangente è bene che vi conteniate.
Baciate lo sposo quanto volete ma, VI PREGO, non stropicciate la sposa!
Ci sono ancora foto da fare, c'è un ricevimento al quale vorrebbe arrivare al massimo dello splendore ed è un peccato tanta bellezza venga intaccata.
Non immaginate quanto, in quei momenti, la sposa vorrebbe fuggire! 
Non perchè non abbia il piacere di condividere con voi la gioia immensa di quel giorno, bensì perchè ha a cuore mantenersi perfetta per il suo sposo e per tutti voi!
Dico questo perchè ho ascoltato tantissimi sfoghi... è davvero antipatico non poter dire nulla e soccombere a quesro tipo di atteggiamento per educazione.
E allora voglio fare la parte dell'antipatica e dar voce a tutte le spose del mondo e ricordarvi che la sposa non si stropiccia!!!!!




LISTA NOZZE O DENARO? ECCO COME MUOVERTI PER NON FARE CATTIVA IMPRESSIONE

LISTA NOZZE O DENARO? ECCO COME MUOVERTI PER NON FARE CATTIVA IMPRESSIONE 

Una delle questioni più difficili da gestire è la lista nozze.
Ancor più imbarazzante è fare richiesta di denaro quando si vuole evitare di ricevere oggetti inutili.
Volendo rispettarr la regola del galateo, non andrebbe fatta alcun tipo di richiesta ai propri ospiti: equivarrebbe a dettare una condizione per poter partecipare alle nozze.
Negozi e agenzie di viaggio consigliano agli sposi, inesperti, di inserire nell'invito il loro biglietto da visita come indicazione per la lista, dimenticando ogni sorta di garbo nei confronti degli invitati.
Lo scopo principale di un invito di nozze è quello  di  comunicare alle persone care il piacere di averle ospiti a condividere la gioia del momento e la nascita di una nuova famiglia.
Inserire la richiesta del regalo contestualmente all'invito è un gesto da evitare assolutamente per evitare cadute di stile!
Preoccupati esclusivamente di comunicare la bella notizia: i destinatari ne saranno felici ed apprezzeranno la tua eleganza.
Stai pur certa che saranno loro stessi a preoccuparsi di chiedere indicazioni a te o ai tuoi genitori per il cadeau. Il loro sarà un gesto fatto liberamente e non imposto. 
Nel caso in cui non volessi seguire questo consiglio perchè temi che comunqie alcuni dei tuoi invitati optino per cornici d'argento,vasi od oggetti inutili, dovrai trovare la soluzione più elegante per comunicare le indicazioni del caso.
Per gli ospiti più giovani o tecnologici potresti creare un wedding site (oggi è semplicissimo farlo grazie alle molte App disponibili) in cui indicare tutte le informazioni sul matrimonio e una sezione dedicata alla lista nozze, in cui inserire i dati dell'ageniza di viaggi o del negozio scelto o, ancora, i dati bancari per versare una somma). 
Eviterai, in questo modo, di inserire nella busta quell' antipatico ed antiestetico bigliettino che sa molto di "se vieni mi aspetto il regalo".
Per le persone più adulte e meno pratiche di internet, potrebbe essere utile inserire sull'invito il numero di telefono di un referente (mamma, sorella o wp) che possa raccogliere le adesioni e dare le informazioni del caso.
Potrebbe sembrarti una sciocchezza, ma ti assicuro che queste sono le attenzioni che ti permetteranno di distinguerti!
I tuoi invitati sentiranno con piacere il tuo grande desiderio di averli presenti al tuo matrimonio, a prescindere dal cadeau.

Per qualsiasi domanda o se pensi che io sia la wedding planner adatta a te scrivimi!

Ti aspetto!
https://www.veronicacostanzoweddingplanner.com/contatti-wedding-p

QUALI FIORI SCEGLIERE PER IL MATRIMONIO?

SAI COME SCEGLIERE I FIORI PER IL TUO MATRIMONIO ?

I fiori sono l'elemento fondamentale per creare l' atmosfera magica per tuo matrimonio.
Saranno la splendida cornice degli scatti fotografici di cui sarai protagonista: ecco perchè non possono essere sottovalutati.
Forse non hai ancora le idee chiare, probabilmente non conosci molte varietà di fiori ed hai difficoltà nello scegliere la soluzione più bella. 
O magari temi di essere banale ed avere un allestimento come i tanti che si vedono in giro.
Quando ho deciso di scrivere questo articolo l'ho fatto pensando a te, che hai qualche difficoltà di fronte a questa scelta ed hai bisogno di consigli.
È normale che tu abbia timore di sbagliare: stai organizzando tutto da sola e non puoi certo conoscere ogni aspetto dell'organizzazione di un matrimonio.
Per questo voglio darti alcuni spunti, per aiutarti a  procedere con più sicurezza in questa fase.

1. la scelta dei fiori e delle scenografie deve sempre partire dallo stile della Chiesa e della location che ospiteranno il tuo matrimonio 
2. devi puntare ad esaltare la bellezza degli ambienti, o ad arricchirli se sono spogli (penso, ad esempio, allo stile essenziale di alcune Chiese!)
3. mai e poi mai i fiori dovranno essere elemento dissonante, tutto deve essere armonico e gradevole agli occhi
4. ogni stagione ha i suoi fiori ed i suoi colori, evita di forzare puntando su fiori di importazione
5. tieni conto anche del profumo dei fiori, che non dovrà mai essere invadente, soprattutto se inseriti nei centrotavola

Peonie,rose inglesi,ortensie, lisianthus, tulipani, girasoli, orchidee sono probabilmente i fiori più conosciuti ed amati dalle spose:
la peonia: con i suoi numerosissimi e delicatissimi i petali, è un fiore raffinato e pregiato che dà una particolare eleganza agli allestimenti
la rosa: fiore romantico dai petali morbidi e il profumo soave ma non invadente.
Ne esistono moltissime varietà tra cui quelle inglesi e a grappolo, che possono essere utilizzate sia in abbinamento con altri fiori che assolute
l' ortensia: molto richiesta negli ultimi anni, richiama la forma delle nuvole, bianca o colorata, viene facilmente accostata ad altri fiori per un effetto di pienezza ma anche sola, per creare dei veri e propri tappeti di fiori.
la gipsophyla: meglio conosciuta come nebbiolina, è un fiore molto economico ma che consente di creare meravigliosi allestimenti adatti ai diversi stili.
il lisyanthus: fiore versatile, deciso e resistente, da poter scegliere bianco o nei diversi splendidi colori e striature anche come solo protagonista degli allestimenti
il tulipano: meraviglioso fiore essenziale, amato per i colori vivaci e le splendide stiature, è perfetto per ambienti moderni e per essere inserito nel bouquet da sposa
l'orchidea: molto elegante, simbolo di femminilità. Quando inserita nelle composizioni acquista l'aspetto di una farfalla e dona un pizzico di stupore nel guardarla
la calla: bianca o colorata, dalla forma allungata o più tondeggiante e dalle dimensioni piccole o più grandi, è uno splendido fiore, ideale per ambienti moderni così come
l'amaryllis: -bianco, rosso, striato, rosa, ... -meraviglioso e raffinato fiore dal gambo lungo che consiglio sempre di usare assoluto per non sminuirne la bellezza.
Il mughetto: preziosissimo e delicato, composto da tante minuscole campanelle che lo rendono perfetto per essere usato nel bouquet da sposa
i fiori di campo: di cui esistono numerosissime specie, sono la scelta ideale per chi sogna un matrimonio bucolico
il girasole: fiore dai colori e dalle forme importanti usato prevalentemente per matrimoni Country ma da tenere in considerazione soprattutto in un equilibrato accostamento con agrumi o gerbere (ovviamente valutando i Giusti colori).
Nominerei anche
le piante aromatiche: non sono fiori ma sono molto belle da usare nella decorazione di tavole e angoli di location country: rosmarino, timo, aneto, menta, origano, e tante altre specie che si prestano ad accostamenti con altri elementi naturali, a completarne l'effetto scenico.
Ma c'è anche sono anche il ranuncolo, il meraviglioso garofano -per il quale c'è ancora un po' di pregiudizio ma che vi assicuro essere un fiore di rara bellezza-, l' astilbe, la lavanda e tantissime altre varietà che non tutte conoscono.
Come vedi la scelta è vasta!
Devi solo ricordare di non cercare l'impossibile: mai un fiore delicato per un periodo molto caldo o fiori che necessitano di molta acqua per composizioni in spugna.

Tornando all'ipotesi del importazione, nel momento in cui dovessi desiderare fortemente un particolar tipo di fiore, sappi che i fiori importati non ti assicurano la fioritura e la dimensione naturali.
Potresti rimanere molto delusa nel vedere colori non rispondenti alle immagini viste o dimensioni decisamente ridotte alle solite.
Per questo ti consiglio di rimanere nella stagionalità e di tener conto dei piccoli accorgimenti che il professionista che ti seguirà vorrà darti.
Troverai delle bellissime alternative che renderanno il tuo matrimonio unico. 
L'importante è non scopiazzare quà e là ma rimanere fedeli a se stesse!



https://www.veronic

acostanzoweddingplanner.com/contatti-wedding-planner-pescara

CHI PAGA L'ABITO DELLE DAMIGELLE?

CHI PAGA L'ABITO DELLE DAMIGELLE? CHIARIAMO QUESTO PUNTO

Negli ultimi decenni è stata importata dal mondo anglosassone l'usanza di scegliere damigelle adulte ad aprire il corteo della sposa.
Sono le amiche più strette o le sorelle a ricoprire questo importantissimo ruolo: supporteranno la protagonista e spezzeranno la tensione e la grandissima emozione aprendo il corteo in Chiesa.

L' outfit delle damigelle deve essere particolarmente curato: tessuto e linee vengono scelti dalla sposa così che ci sia coerenza con lo stile del matrimonio stesso.

La domanda che però ci si pone sempre e che solleva imbarazzo è:
Chi paga l'abito delle damigelle?

L' entusiasmo del momento potrebbe far omettere di considerare questo particolare, ma per evitare gaffe ed imbarazzo è bene non sottovalutare questo aspetto e gestirlo secondo la regola del galateo.
È la sposa che sceglie di rivestire di questo importantissimo ruolo le amiche più strette
È la sposa che sceglie il loro outfit per averle nel massimo dello splendore ed in stile con il suo matrimonio 
È la sposa che sceglie di averle al suo fianco
Sarà la sposa ad affrontare le spese per il loro abito!
In fondo sarebbe anche assurdo pretendere che paghino qualcosa che non saranno loro a scegliere, non credi?
Sapendo questo, eviterai di mettere in difficoltà qualcuna delle tue prescelte e di creare imbarazzo ed eviterai tu stessa brutte figure chiarendo immediatamente la questione!
Un piccolo consiglio anche alle damigelle:
nel momento della scelta dell'abito o della prova in sartoria evitate di esprimere dissenso o malcontento.
Non criticate colore e modello, non mostratevi scontente ma siate complici di un momento di gioia. Accettate le scelte della sposa.
Lei stessa vorrà vedervi perfette, in tutta la vostra bellezza e certamente non vorrà farvi sfigurare!
In fondo si tratta del suo matrimonio ed è importante che sia soddisfatta di tutto.
Vi autorizzo ad intervenire solo qualora percepiste che vengono ignorate regole di bon ton (ad esempio sulla questione scollature, lunghezze, uso di cappello o accessori), aiutandola ad evitare errori.
Per tutto il resto siate complici, accontentatela nelle sue scelte e gioite insieme di questo meraviglios

o momento!