Privacy Policy


COSA FA E COSA NON FA UNA 

VERA WEDDING PLANNER


Nel corso degli anni il termine wedding planner è andato inflazionandosi: spesso con un'errata accezione e creando, per questo, grande confusione.

Ho iniziato questa professione quando in Italia operavano pochissimi professionisti, tra cui Angelo Garini, Enzo Miccio e Jean Paul Troili e solo una piccola nicchia sapeva di cosa si occupasse un wedding planner.

Con gli anni troppe sono state le figure che hanno pensato di potersi improvvisare come wp: pur non conoscendo minimamente il mondo dei matrimoni molte hanno pensato che bastasse aver organizzato il proprio per vendersi come organizzatrici.

Fino a che la professione del wedding planner non verrà regolamentata, continuerà ad esserci chi "gioca al matrimonio" (un po' come facevamo da bambine con le nostre bambole), lasciando troppi sposi delusi.
In troppi risiede la convinzione (errata) che il nostro compito sia quello di trovare idee originali, posizionare centrotavola, creare segnaposto, ideare tableau de mariage e sistemare lo strascico della sposa al suo ingresso in Chiesa.

Il nostro ruolo va molto molto oltre!  
C'è chi si è lanciato nel mercato per incrementare il fatturato delle proprie attività, chi ha voluto improvvisarsi pensando bastasse saper fare due fiocchi o organizzare il compleanno delle amiche per essere una professionista.
Ed è così che i danni continuano a moltiplicarsi, perchè senza una formazione non si può essere wedding planner.

Troppi sono gli aspetti trascurati (si notano già nelle foto che troviamo sul web, figuriamoci cosa accade durante l'intera giornata dell'evento!), troppi i rapporti con altri professionisti intaccati. Perchè  a seguito di incontri con le esperte di fiocchi e creazioni è ovvio che venga poi naturale fare di tutta l'erba un fascio!

Noi professionisti ci imbattiamo sempre più frequentemente con chi ha avuto la brutta esperienza di incontrare fantomatiche wedding planner.

Sono persone che del mondo del wedding planning non sanno assolutamente nulla e vendono illusioni alle coppie, ostacolano il lavoro degli operatori coinvolti e rendono tutto più complicato.

Si tratta di mine vaganti, che continuano ad operare indisturbate commettendo errori micidiali e rovinando i matrimoni.

Negozianti, venditori di palloncini, appassionate del "bello" ( così si definiscono), e chi più ne ha più ne metta, si propongono per l'organizzazione di matrimoni, con superficialità e nessuna formazione o esperienza in campo. 

Basta svegliarsi al mattino e convincersi che si è portate per questa "tendenza"!

Peccato sia una vera professione: un lavoro!

Racconto tutto questo per far si che tu sappia e non cada nel tranello della bella favola!

Prima di ogni altra cosa la wedding planner professinista ha delle regole di buonsenso, oltre al bon ton, sulle quali basa tutto il suo lavoro. 

Senza far riferimento a queste nessun tipo di servizio avrà mai valore!

Ci sono, poi, alcuni punti basilari da cui non si prescinde e che permettono di distinguere professionisti da venditori di fumo:


COSA NON FA UNA WEDDING PLANNER:


1. NON CREA centrotavola, tableau de mariage, segnaposto, bomboniere e NON ALLESTISCE LOCATIONS 
2. NON PASSA CONTATTI DI FORNITORI "CONOSCENTI" (fiorai, musicisti, negozianti, ..) per poi mandare allo sbaraglio le coppie 
3. NON GESTISCE LOCATION O ATTIVITÀ COMMERCIALI: deve poter seguire i futuri sposi e avere tempo per dedicarsi al progetto studiato per loro
4. NON DECIDE PER GLI SPOSI E NON IMPONE LE PROPRIE PREFERENZE: consiglia per il meglio ma lascia la libertà alla coppia
5. NON SI INTERFACCIA CON i FORNITORI CON PROSOPOPEA O SACCENZA: sa rapportarsi e creare complicità ed armonia con i professionisti, per un risultato di successo, nell'interesse degli sposi ma anche delle figure coinvolte.
5. NON LASCIA LE COPPIE SENZA UN COSTANTE UPDATING, con l'ansia di non sapere cosa stia succedendo e come procede l'organizzazione del loro matrimonio.


COSA FA UNA WEDDING PLANNER:


1. CURA IL PROGETTO del matrimonio

2. Offre CONSULENZA E SUPPORTO 

3. ACCOMPAGNA i futuri sposi ove necessario e li guida verso SOLUZIONI più ADATTE

4. GARANTISCE il servizio di figure QUALIFICATE

5. GESTISCE, VERIFICA, COORDINA gli aspetti dell'organizzazione.

6. CURA la REGIA del MATRIMONIO

7. È in costante contatto con i futuri  sposi per gli  AGGIORNAMENTI del caso

8. RISOLVE eventuali PROBLEMATICHE

 9. Solleva i futuri sposi da IMPEGNI ed inutili preoccupazioni

10. GESTISCE gli IMPREVISTI

11. COORDINA e SUPERVISIONA il giorno delle nozze

Come vedi è qualcosa di molto differente da ciò che molti propinano, molto più articolato e decisamente indispensabile per permetterti di vivere l'ORGANIZZAZIONE del MATRIMONIO come una ESPERIENZA piacevole, divertente, rilassante e non finire di ridurre tutto a stanchezza, problemi ed emozioni negative.

Solo una vera wedding planner è in grado di fare la differenza e di assicurarti la perfezione, tutto ciò che viene spacciato per professionalità ma non lo è, rovinerebbe la tua occasione di avere il matrimonio che sogni.